Il Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata della città  di Roma è stato istituito dal Consiglio Comunale di Roma il 17 ottobre 2002 con delibera n.144

  • è una struttura permanente di incontro e confronto tra il Comune e i soggetti della società civile presenti sul territorio e impegnati  in attività  di cooperazione internazionale
  • l’attività del Comitato è coordinata da una  Commissione Permanente, ed organizzata in sessioni tematiche denominate Tavoli di Lavoro istituiti dalla Commissione stessa:
    • essi sono luogo di confronto e approfondimento tecnico su specifiche aree territoriali o settori di intervento.
    • l’attività  è svolta privilegiando l’aspetto operativo, attivando gruppi di lavoro su obiettivi specifici
Seniores Italia Lazio partecipa in modo attivo al Comitato sin dalla sua istituzione

Dalla fondazione del Comitato la nostra socia Olga Jazzarelli ha coordinato le attività del “Tavolo – Intercultura” dalla fondazione del Comitato.

  • Il lavoro del Tavolo 3 in tutti questi anni ha prodotto il “Vademecum“, un glossario dei termini essenziali per favorire il dialogo fra i territori e nei territori, nella  direzione di una nuova definizione della cooperazione decentrata fondata sull’idea dello sviluppo sostenibile e dell’auto-sviluppo partecipativo delle comunità locali.

Dal 2010 il nostro socio Giovanni Tittoni ha condotto, in collaborazione con la Commissione Permanente, un’analisi sui bandi per la Cooperazione Decentrata che il Comune di Roma prodotto dal 2005 al 2009 al fine di evidenziarne eventuali criticità e proporne miglioramenti.

  • Un’attività similare è stata fatta anche sui progetti vincitori dei suddetti Bandi. Attività più difficile, anche per la difficoltà incontrate nel raccogliere dati sui suddetti progetti, ma che dà un’immagine di come è affrontata la Cooperazione decentrata dalle Associazioni del territorio.
  • Attualmente Giovanni Tittoni coordina il tavolo nuova cooperazione”

Anche la nostra socia Giuditta Peliti collabora con il CCCD e partecipa al Tavolo Nuove Generazioni.