logo8xmille-page-001

RETE PER LA PRODUZIONE DI ABBIGLIAMENTO GREEN – EMPOWERMENT FEMMINILE

Il progetto presentato da Seniores Italia Lazio in partnership con l’Associazione locale FITIA nel comune di Ambohidratrimo, Madagascar, è stato realizzato nel corso dell’anno 2016 grazie al finanziamento ricevuto dalla Chiesa Valdese.

E’ stata costituita la Cooperativa di donne denominata KOFITIA che ha rilevato il terreno su cui è stato costruito un fabbricato dedicato a laboratorio sartoriale dotato di tutte le apparecchiature necessarie alla produzione di abbigliamento per bambine di alta qualità e ricamato a mano.

Attualmente la Cooperativa dà lavoro ad oltre 30 donne del luogo.

Si è dotata, tramite il progetto, di una decina di nuove apparecchiature:

– N° 4 macchine da cucire lineari

– N° 2 Taglia e cuci (per le rifiniture)

– N° 1 apparecchiatura per foderare i bottoni

– N° 1 macchina smockeuse per la piegatura base del Punto Smock

– N° 1 tavola stiro industriale

– N° 1 macchina per maglieria

– N° 1 macchina grande formato per tissaggio seta, cotone e rafia

– N° 1 macchina per impacchettare le confezioni

– Accessori vari per abbigliamento

I 30 soci della cooperativa sono specializzati nei seguenti lavori:

  1. a) personale femminile:

– Design n. 2

– Taglio n. 4

– Cucito n. 8

– Ricamo n. 14

  1. b) personale maschile:

– Guardiania, cucina, pulizia n. 2

La capacità produttiva odierna della cooperativa è di circa 100 prodotti mensili confezionati, e questo consentirebbe di coprire:

– le richieste di circa 80 capi mensili del mercato italiano

– le richieste di circa 20 capi mensili del mercato interno

Altri risultati ottenuti sono:

– consolidato il gruppo dirigente locale per garantire la sostenibilità del progetto

– consolidato il sistema di comunicazione tra i responsabili di FITIA e di KOFITIA con i responsabili del progetto in Italia

KOFITIA sta rappresentando una attrazione al lavoro per molte donne del posto e in prospettiva intende diventare un polo formativo per le giovani del comune di Ambohidratrimo.

Nel corso del 2016 la Cooperativa di donne ha sviluppato, e intende rafforzare nel 2017, la collaborazione con le istituzioni locali (Sindaco e Distretto) e nazionali (Ministero Industria e Artigianato).

(*) Le briquette sono dei blocchetti di materiale combustibile ottenute dall’essiccamento di scarti vegetali mescolati a fango. Sono caratterizzate da un buon rendimento termico e contribuiscono alla riduzione del consumo di legno.

Più di tante parole, il modo migliore per raccontare lo stato ed i risultati del progetto è quello di proporre il testo della comunicazione da Ambohidratrimo di Léa Zanoelina Ratsimbazafy:

Ciao Bruno,

come tentato di comunicare via Skype ai partecipanti all’incontro del 5 dicembre scorso, siamo arrivati alla conclusione del lavoro caratterizzato dal passaggio della chiave del Laboratorio dalla dita RHM, che ha realizzato la costruzione, alla cooperativa KOFITIA, che riceve questo locale come sede definitiva del laboratorio di sartoria.

A nome della Cooperativa e di tutti i suoi membri, a nome di tutti coloro che lavorano dentro la cooperativa sia donne che uomini, a nome dell’Associazione FITIA, ringrazio la Chiesa Valdese per il contributo dato e Seniores Italia Lazio e

per il coordinamento del lavoro; insieme ci hanno dato l’opportunità di avere questo locale, molto bello, molto ampio, con tante luce, dotato di tutto incluso bagno, doccia e spogliatoio, dando alle donne la possibilità di svolgere le loro attività in un buon ambiente di lavoro, mentre prima erano costrette a lavorare un po’ sacrificate.

Con il finanziamento c’è stata data l’opportunità di acquistare tutte le apparecchiature base per la produzione: macchina lineare, macchina taglia-cuce, macchina per lavoro su maglia, macchina per il tissaggio, apparecchiature varie per l’imballo, ecc. Sono stati acquistati anche alcuni mobili per mettere i vari accessori e il laboratorio è in possesso adesso anche di una connessione internet per migliorare il contatto locale e con l’estero.

Adesso la cooperativa è nella condizione di crescere e di migliorare la qualità della produzione per raggiungere un livello di produzione tale che le permetta di ricevere e soddisfare ordini di lavoro.

Sono tante le donne e giovani che si fermano a chiedere lavoro, la gente è rimasta sorpresa per la velocità con cui è stata completata la costruzione.

La cooperativa collabora adesso anche con una associazione locale e cerca di dare seguito a questo progetto per fare diventare questa cooperativa un centro di formazione sartoriale di cucito e ricamo e di formazione per il tissaggio.

In aggiunta all’attività sartoriale, dopo la formazione acquisita nel mese di giugno, la cooperativa continua a produrre briquette* di carbone: per il momento la produzione copre solo il bisogno della cooperativa e dei suoi membri.

Grazie ancora.

A presto,

Léa