La Missione in Senegal della Volontaria (Arch. Anna Maria Ceci) che si è svolta nell’ambito dei Programmi di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) ai quali Seniores partecipa con i propri esperti volontari.

RAPPORTO DI MISSIONE IN SENEGAL DAL 10 AL 26 APRILE 2015

WOMEN’s HEALTH EDUCATION and PREVENTION STRATEGIES ALLIANCE (WHEPSA) è un’affiliazione della omonima ONG americana. Nel 2003 Il governo senegalese, ministero dello sviluppo, la ha riconosciuta come ONG operante su tutto il suo territorio, con la specificità settoriale per la salute e lo sviluppo.

Essa aveva richiesto a UNV il contributo di un volontario con l’obiettivo di integrarlo nella comunità di Matam sotto la tutela di un capovillaggio per la durata di 6 settimane, s
enza specificarne le funzioni e senza una particolare conoscenza del programma di UNV: ENTREPRISES EF DEVELOPPMENT.

La missione della scrivente con LETTER OF COMMITMENT da parte di UNV del 24 marzo 2015 è stata approvata per 16 giorni dal 10 al s6 aprile 2015 Nel breve periodo riconosciuto, e dopo aver inquadrato capacità e limiti dell’ONG, si è convenuto con la responsabile CAROLINE DIUF, di ottimizzare la sua presenza nel contributo che la sua ampia esperienza di cooperazione internazionale avrebbe potuto apportare nel managemnent dell’uffico , nell’upgrading delle capacità di formulazione e presentazione di programmi nuovi, oltre che nella revisione a fini comunicativi della presentazione di cinque in corso o terminati in cui l’ONG ha operato SI è poi approfondito il modello di comunicazione e informazione di uno specifico programma in corso anche con missione diretta nei villaggi di intervento nei pressi dI Toura, arrondissement di KAEL.

Si sono così formulate schede tipo per i programmi dell’ONG, che ne mettessero in risalto obiettivi risultati ottenuti e limiti, che si trovano qui in allegato 2 relativi a programmi completati e programmi da completare, con eventuale indicazione dei problemi riscontrati e relativi suggerimenti di miglioramento. Le schede allegate sono relative a programmi terminati e da completare nel settore della salute e sviluppo, con particolare enfasi nella comunicazione di comportamenti innovativi. A questi si è aggiunta la bozza di un nuovo programma, ideato durante il mio soggiorno in Senegal, organizzato come programma pilota ai fini sopra descritti, per il contrasto alla povertà estrema.

La missione a TOURA, nei villaggi e nelle scuole di MBAKU , per un progetto finanziato nell’ambito di un programma governativo di lotta alla defecazione all’aria libera e l’acquisizione di buone pratiche igieniche ,.. ha messo in luce le capacitÀ dell’ONG nel contribuire al cambiamento dei comportamenti delle comunità in ambito igienico-sanitario, ma ne ha anche drammaticamente mostrato i limiti di intervento rispetto ai gravi problemi più grandi del mandato dell’ONG, relativi alla mancanza di distribuzione di acqua, progressiva desertificazione per i cambiamenti climatici, insufficienza di intervento rispetto a una domanda che anche grazie all’intervento dell’ONG si è ampliata, quali insufficienza di latrine rispetto all’aumento della popolazione scolastica, insufficienza di capacità manutentive, scarsa qualità degli interventi governativi probabilmente limitati all’emergenza. Anche al fine di superare parte dei problemi evidenziati SI è incoraggiata l’ONG ad ampliare i suoi rapporti con gli organismi internazionali e con ONG internazionali che operano in Senegal. Si sono pertanto organizzati incontri con UNDP/UNV, e con la cooperazione italiana particolarmente impegnata nei settori specifici .

Il Direttore Nino Procacci ci ha messo in contatto con una ONG Italiana, la ACRA, che opera negli stessi settori e in alcune aree di interesse di WHEPSA. Dal cordialissimo incontro con APRA sono scaturiti molti stimoli per concordare possibili partenariati. Dal punto di vista logistico la ONG è ben equipaggiata , ha sedi confortevoli nei distretti in cui opera ha un gruppo motivato di supervisori a livello locale e uno staff affiatato in sede centrale, composto essenzialmente dalla direttrice esecutiva, Caroline Diop, dal coordinatore dei programmi, Ismaila Ndiaye, dalla responsabile amministrativa Patricia Diop, dalla sua assistente Mamadou FAYE, dalla responsabile della gestione dei progetti, Agnes Djajdji, dal valutatore Bator Diop e da uno dei supervisori locali, Claude Bernard Sarr, conta su un autista e due furgoni. Rispetto alla specificità dei programmi che segue, prevalentemente incentrati in comunicazione e informazione, avrebbe bisogno di un equipaggiamento atto a trasferire con maggiore visibilità le informazioni, anche tenendo presente che nei villaggi in cui opera le comunità parlano diversi linguaggi., principalmente il wollof e il pulaar. Power point, filmati, materiale esplicativo non sono stati prodotti, mentre è ammirevole l’uso di esempi pilota per ciascun villaggio di comportamenti corretti dal punto di vista igienico-sanitario e nei confronti delle donne partorienti e del riconoscimento della necessità di registrare le nuove nascite ai fini della possibilità di scolarizzazione.

Si è suggerito di utilizzare una migliore presentazione per poter accedere a diversi finanziamenti, attraverso anche le previsioni di budget che garantiscano un equipaggiamento adeguato a un’ampia comunicazione e precisa informazione che accompagni programmi di formazione.

Lo staff centrale ha richiesto un prolungamento della presenza della scrivente, ed un eventuale impegno diretto parzialmente sostenuto dalla stessa ONG come consulenza manageriale.

Ne ha già fatto richiesta a UNV Senegal con lettera del 28 aprile alla scrivente trasmessa per conoscenza.

Arch.ANNA MARIA CECI

Master of Science Degree in Planning for Developping Nations